Un Auditorium per tutti - La ex Chiesa di S. Stefano senza più barriere architettoniche

costo previsto
€ 15.500,00
donazioni raccolte
€ 0,00
0 sostenitori
immagine progetto 'Un Auditorium per tutti - La ex Chiesa di S. Stefano senza più barriere architettoniche'
I contenuti relativi al progetto pubblicato sono stati inseriti a cura del soggetto beneficiario delle erogazioni liberali

L’obiettivo del progetto è quello di rendere accessibile l’Auditorium Ex Chiesa S. Stefano (Piazza la Lizza, 1 Siena) anche alle persone con ridotta o impedita capacità motoria. Si vorrà dare a loro la possibilità di raggiungere l'edificio, di accedervi e fruire di tutti i servizi e attività (visite guidate, concerti, esposizioni, ecc.) che vengono offerte all’interno della struttura, in condizioni di assoluta AUTONOMIA e SICUREZZA. L’Auditorium fu edificato nel XII secolo come Chiesa di Santo Stefano. Nel 2007 l’edificio, dopo essere stato abbandonato come luogo di culto e sconsacrato, è stato oggetto di una complessa opera di riqualificazione per renderlo un ambiente culturale, sede di esposizioni e eventi artistici e musicali. Dopo molti anni ACLI e MiBACT hanno stipulato un accordo in base al quale viene garantita l’apertura gratuita al pubblico della ex chiesa, a cadenza regolare, per visite guidate al suo interno. Il progetto esecutivo prevede la messa a servizio della ex Chiesa di una piattaforma elevatrice con cabina per il superamento delle barriere architettoniche da parte delle persone con difficoltà motorie o in sedia a rotelle. Il progetto si propone quindi di rendere uno dei luoghi più storici di Siena, di elevato pregio artistico, storico e architettonico, un luogo da beneficiarne anche come esempio di inclusività, soddisfacendo quindi i bisogni, ma anche i diritti, dei soggetti con difficoltà motorie

Come effettuare la donazione

Beneficiario
Circolo ACLI LiberArte APS
IBAN
IT43R0306909606100000155118
Causale
Art Bonus Toscana - Circolo ACLI LiberArte APS - 236003/2023 - Codice Fiscale e Partita Iva del donante